Nato in Italia da famiglia di artigiani, Francesco Nigri inizia a comporre poesie all’età di tredici anni.
Nonostante l’inclinazione per gli studi umanistici, viene orientato dai genitori a studi tecnici per motivi di necessità e opportunità di maggiori sbocchi occupazionali.
Negli anni della sua formazione primaria – nelle prove scritte di Italiano della Scuola Media svolge temi scrivendo poemi – e secondaria – all’esame di maturità presenta una tesina sull’applicazione del personalismo di Maritain alle professioni – coltiva però la sua passione letteraria approdando in particolare all’approfondimento di Leopardi e Montale.
Milita nell’Azione Cattolica degli anni della “mediazione culturale” anche come responsabile diocesano e come attivista nella promozione dei decreti delegati della scuola secondaria superiore – per due volte è eletto rappresentante degli studenti con una lista cattolica da lui organizzata -.
A vent’anni pubblica il suo primo libro “Primi vagiti” con l’Editrice Albatros, silloge di poesie di inizio di una ricerca interiore che coincide con il periodo adolescenziale e giovanile.
Risulta così vincitore di numerosi Premi Letterari nazionali ed internazionali, tra cui il Premio di Poesia “L’Ala della Vittoria”, il Premio Internazionale di Poesia “La rosa del successo”, il Premio Letterario Internazionale “Trofeo dell’Altipiano dei Marsi”, il Premio Letterario Internazionale “Sangro”.
In Italia si vivono gli “anni di piombo” del terrorismo e Nigri approda alla lettura e allo studio di testi di impegno politico della sinistra cristiana, in particolare di Moro, Dossetti, Pistelli e Ruffilli.
Si dedica così all’impegno politico che poi abbandona per necessità lavorative.
Coltiva in questo periodo la passione letteraria e legge e approfondisce Tagore, Gibran e Neruda.
Nel 2009 torna a scrivere pubblicamente poesie. Apre una Facebook Page e pubblica con Lulu.com il libro “RUGIADE Lì dove il cuore si apre”, raccolta di poesie che rappresenta il suo ritorno alla scrittura e che coincide con i primi barlumi di un lungo travaglio interiore.
Successivamente pubblica con Lulu.com “DEWS Where the heart opens” – la versione inglese di “RUGIADE” -, “FUI COLOMBO Lì dove il cuore ama” e “OLTRE L’INVERNO Lì dove il cuore spera”.
Si completa così la trilogia che racchiude i primi esiti della ricerca interiore di Francesco Nigri, racchiusi nelle sue frasi “amare sempre oltre gli amori ed oltre i dolori” e “sperare vuol dire avere il coraggio di osare”.
Nel 2010 vince il Premio per la Poesia Inedita del Concorso Letterario Internazionale Città di Martinsicuro (TE) con la lirica “Canto all’amore”.
Tra il 2010 e il 2011 pubblica due nuovi libri di poesie d’amore con ilmiolibro.it del Gruppo Editoriale L’Espresso e distribuiti nel circuito Feltrinelli: “SHEMEN Unta per me” e “SHEMEN Il tesoro delle Janas”.
Nel 2011 viene selezionato da una Giuria Internazionale di critici letterari, assieme ad altri 20 scrittori di tutto il mondo, quale protagonista con una sua lirica sulla pace della Mostra Fotografica Internazionale WAR, ideata e realizzata dall’artista americano Pablo Bobbio. Si tratta di una Mostra sui temi della guerra, della pace e della non-violenza che farà il giro di importanti città internazionali del Centro e Sud America – Cuba, Argentina, Uruguay, Brasile, Venezuela, Messico, Ecuador, Cile – e dell’Europa – Spagna, Portogallo, Italia, Francia, Germania, Inghilterra -.
Nel 2012 pubblica “DA UNO SCORCIO DI MARE” e “IL GUERRIERO DELL’AMORE” in ebook con Amazon e “IL GUERRIERO DELL’AMORE” con ilmiolibro.it in distribuzione anche presso Feltrinelli (in ebook anche su Smashwords).
Dal 2009 si occupa professionalmente di marketing e coaching.